La Storia di Scarperia “Castel San Barnaba”

Il consiglio di Firenze nel 1299 decide di fondare alcuni paesi per controllare meglio il proprio territorio.
Nel 1306 furono sconfitti i vecchi feudatari del Mugello, gli” Ubaldini” ed il 7 settembre di quell’anno il consiglio dei cento della repubblica di Firenze costituisce “Castel San Barnaba” chiamata in seguito la Scarperia.
Già dal 1400,  prima della resistenza dei 55 giorni all’assedio delle truppe di Giovanni Oleggio (1351), Osti e albergatori accoglievano i commercianti che si muovevano tra Firenze e Bologna.
 
Nel 1415 l’attuale Castello dei vicari, viene ampliato per ospitare il Vicario, che rappresenterà il potere amministrativo e giudiziario di Firenze.
Ogni Vicario lascerà, scolpito o dipinto, il proprio stemma nel Palazzo.
Il Vicariato di Scarperia comprende le podesterie di  Barberino di Mugello, Borgo S. Lorenzo, Campi, Carmignano, Dicomano, S. Godenzo, Sesto, Fiesole e Vicchio.
 
Nel 1752  Viene costruita  una nuova strada carraia, questo nuovo tracciato verso il nord dal passo della Futa e non più per il Giogo è un duro colpo per le popolazioni di Scarperia, Firenzuola e S. Piero a Sieve, emarginati dal nuovo flusso ma Scarperia  riuscì a rinnovarsi con fatica ancora una volta, specializzandosi ancor di più nella lavorazione di coltelli.
L’origine dell’attività di produzione dei ferri taglienti a Scarperia è antichissima.
 Il primo documento sui coltellinai di Scarperia è un inventario dei beni di un banchiere fiorentino, tal Romolo Bucci,  che lascia ai suoi eredi in data 9 novembre 1479, fra le altre cose “29 ferri da coltellini da donna, senza maniche della Scarperia … 3 paio di coltellini con manica d’ariento dorato della Scarperia … 4 ferri da coltellini della Scarperia…”.
 
Scarperia ancora oggi oltre ad un punto di sosta per i viaggiatori che si muovono dal Nord al Sud Italia e viceversa, è diventata anche una residenza Turistica piacevole dove poter soffermarsi per praticare da rilassanti visite culturali, tra cui;
Palazzo dei Vicari, Pieve di S. S. Maria a Fagna, Convento Bosco ai Frati, Casa natale di Giotto, Fortezza di San Martino etc., a moltissime attività sportive, come l’Autodromo, il Golf, la Vela sul Lago di Bilancino, Volo a Vela, trekking, mountain bike.
abitanti anno 1551 n° 978,
abitanti anno 1745 n° 1066,
abitanti anno 1833 n° 1518,
abitanti anno 1840 n° 1576
abitanti anno 2015 con la fusione del comune di San Piero a Sieve oltre i 12.000 abitanti
Scarperia è gemellata dal 1993 con Laguiole, piccolo centro del massiccio centrale in Francia, come Scarperia famoso per  la produzione di coltelli.

Tra i Personaggi più famosi nati nel Mugello

Giotto, (Pittore 1276)
Benvenuto Cellini, (Scultore 1500)
Giovanni Della Casa, (Arcivescovo letterato, scrittore 1503)
La famiglia dei Medici, (Cosimo I de’ Medici 1519)
Beato Angelico, (Pittore 1395)
Dino Campana (Poeta 1885)
Don Lorenzo Milani (Scrittore 1923)

Alcune cose da vedere:

Castello del Trebbio (Scarperia e San Piero)
Fortezza medicea di San Martino (Scarperia e San Piero)
Convento Bosco ai Frati (Scarperia e San Piero)
Palazzo dei Vicari (Scarperia e San Piero)
Pieve di San Lorenzo (Borgo San Lorenzo)
Museo Casa d’Erci. (Borgo San Lorenzo)
Antico Mulino Margheri (Borgo San Lorenzo – Località Madonna dei Tre Fiumi)
Villa Demidoff (Pratolino)
Villa Pecori Giraldi che ospita il Museo della Manifattura Chini. (Borgo San Lorenzo)
Villa di Cafaggiolo (Barberino del Mugello)
Il castello di Villanova (Barberino del Mugello – Località Le Maschere)
Museo della Pietra Serena (Firenzuola)
Cimitero Germanico del Passo della Futa (Firenzuola)
Palazzo dei Capitani (Palazzuolo sul Senio)
Casa di Giotto (Vicchio)
Scuola di Barbiana – Don Lorenzo Milani (Vicchio Località Barbiana)

Nel Mugello … Bed and Breakfast Il Fienile di Scarperia